Santo Rosario on line

Venerdi, 29 settembre 2023 - Misteri dolorosi - Santi Michele Gabriele Raffaele arcangeli ( Letture di oggi )

Santa Faustina Kowalska:Dio di grande misericordia e di bontà infinita, l'umanità grida a te dall'abisso della sua miseria. Non respingere la preghiera di chi è esiliato sulla terra. Signore, inconcepibile bontà, che conosci a fondo quanto siamo miserabili, tu sai che con le sole nostre forze non riusciamo a salire fino a te. Ti supplichiamo, perciò, previenici con la tua grazia e moltiplica su di noi la tua misericordia, affinché compiamo fedelmente la tua volontà per tutta la vita e nell'ora della nostra morte. La tua misericordia ci difende dai nemici della nostra salvezza così che, fiduciosi come tuoi figlioli, attendiamo la tua ultima venuta nel giorno noto a te soltanto, con la speranza di ottenere, pur miserabili come noi siamo, tutto ciò che da Gesù ci fu promesso. Egli è la nostra sicurezza. Attraverso il suo cuore misericordioso, come passando per una porta aperta, siamo certi di entrare in paradiso.
font

Novembre, mese della Madonna della Medaglia Miracolosa



Medaglia Miracolosa

7. IL PRIMO APOSTOLO DELLA MEDAGLIA MIRACOLOSA

Se Santa Caterina conservò per tutta la vita il segreto delle apparizioni, chi realizzò il piano dell'Immacolata e diffuse la Medaglia? La Vergine pose accanto alla sua messaggera padre Giovanni M. Aladel. È stato lui che ha ottenuto l'approvazione della Medaglia, che l'ha fatta coniare e ne ha scritto la storia; è stato lui il primo e il più instancabile apostolo di questa devozione mariana voluta dalla Vergine stessa. P. Aladel guidò e si lasciò illuminare dalle parole di Santa Caterina e il messaggio dell'Immacolata faceva sempre eco nelle sue parole, nelle sue prediche, nelle solenni celebrazioni del Mese Mariano che guidava con particolare fervore. Dei testimoni riferiscono che non si proponeva nulla, non diceva nulla senza mettere tutto sotto la protezione e la benedizione di Maria. Raccomandava sempre di porre in Lei tanta fiducia, di prenderla come avvocata misericordiosa, come regina mediatrice, consolatrice e rifugio dei suoi figli, modello perfetto di tutte le virtù. Nell'ultima sua predica, nel 1862 diceva: "Tutto ci è dato da Maria Immacolata. Noi le dobbiamo la nostra vocazione, i nostri progressi, la nostra perseveranza. Tutti i beni ci sono venuti col suo amore e quando la nostra anima abbandonerà questo corpo, l'Immacolata, conducendoci a Gesù, il divino Sposo delle anime pure, ci donerà il diadema della gloria immortale". Per tutti noi il P. Aladel è un esempio di amore a Maria e di grande zelo Dell'apostolato mariano e nella diffusione della Medaglia. Come lui desideriamo anche noi essere sempre; in tutto, veri figli di Maria.

Impegno: Offriamo a Maria il nostro tempo e le nostre occupazioni e chiediamole di benedirle e di aiutarci a portarle a termine, se sono secondo il suo Cuore.

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte.

O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a te.

Fonte: Preghiere a Gesù e Maria