Santo Rosario on line

Mercoledi, 30 novembre 2022 - Misteri gloriosi - Sant´ Andrea apostolo ( Letture di oggi )

Santa Faustina Kowalska:Gesù, che ti sei degnato d'unire il mio cuore pieno di miseria al tuo cuore che trabocca di misericordia, è proprio attraverso questo tuo stesso cuore che io adoro Dio e lo chiamo «Padre nostro». O Dio, ricco di misericordia, diffondi questa tua misericordia su tutto il mondo che hai creato e il culto verso questo tuo divino attributo salga come una lode perenne fino a te. Dio eterno, ardentemente desidero adorare la tua misericordia, che è il massimo di tutti i tuoi attributi. Vedo la mia incapacità e non pretendo di uguagliare gli abitatori del tuo paradiso, ma anch'io quaggiù ho ricevuto da te un modo di dare all'infinita tua misericordia quel culto che le devo e che, grazie ad essa, mi eleva fino a te.
font

Novembre, mese della Madonna della Medaglia Miracolosa



Medaglia Miracolosa

24. LA MEDAGLIA E IL ROSARIO

Le apparizioni a Santa Caterina contengono molti insegnamenti, non solo dal punto di vista dottrinale, ma anche per quanto rignarda la vita cristiana. Ogni volta che la Vergine appare, mostra una grande preoccupazione nel ricordare la legge di Dio e le indicazioni della Chiesa. Attraverso la Medaglia Maria vuole in particolar modo richiamare il mondo alla preghiera. E questo non meraviglia se si considera il posto preminente che la preghiera ha nella vita della Chiesa. Paolo VI ha detto: "Scopo della Chiesa è di insegnare a pregare. Essa ricorda ai fedeli l'obbligo dell'orazione, essa sveglia in essi l'attitudine e il bisogno di pregare, essa fa della preghiera il "grande mezzo" della salvezza e nello stesso tempo la proclama il fine sommo e prossimo della vera religione". Non è un caso che, tra le apparizioni mariane del XIX e del XX secolo, riconosciute dalla Chiesa, solo quelle di Rue du Bac si sono svolte in una chiesa, in una casa in cui la preghiera aveva un grande posto nella formazione e nella vita di chi l'abitava e, ad eccezione della prima, tutte ebbero luogo mentre la Comunità delle suore era raccolta in preghiera, durante la meditazione della sera. Anche la Madonna è apparsa in atteggiamento di preghiera, di mediazione tra suo Figlio e i suoi figli, tutti gli uomini, e ha voluto insegnare ad ognuno una breve, potente preghiera. Perciò la Medaglia non è un portafortuna da tenere addosso superstiziosamente, per averne protezione e vantaggi. La Medaglia non può essere separata dalla preghiera, ma anzi, deve suggerirla e deve ricordarne la necessità, per ottenere le grazie che la Vergine ha promesso a tutti coloro che si rivolgono a Lei con fiducia. E se chi la riceve la Medaglia, non riesce ancora a pregare, non ha ancora fede, è lontano e bisognoso di conversione e di guarigione, allora più intensa deve essere la preghiera di chi la dona. Una preghiera particolarmente cara a Maria, molto raccomandata da Santa Caterina Labouré, èquella del Santo Rosario. P. Gasnier scrive che gli anelli portati dalla Vergine sono il segno dei misteri del Rosario: "Un modo tanto eloquente per dire che la preghiera da rivolgerle, la sua preghiera, è il Rosario. Più di ogni altra preghiera, il Rosario fa scaturire dalle sue mani torrenti di grazie sulle nostre anime". E nelle altre apparizioni la Madonna è ritornata su questo argomento con sempre più grande precisione e insistenza. Il richiamo èstato particolarmente solenne a Fatima dove lei ha mostrato di considerare il Rosario il più grande rimedio ai mali del nostro tempo. Alle consorelle che le chiedevano di dire ancora una parola sulla Madonna, prima di morire, suor Caterina disse semplicemente così: “Raccomandate soprattutto che si reciti bene il Santo Rosario”.

Impegno: Seguendo la raccomandazione di Santa Caterina, recitiamo oggi, e promettiamo di recitarlo bene ogni giorno, il Santo Rosario.

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte.

O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a te.

Fonte: Preghiere a Gesù e Maria