Santo Rosario on line


Preghiere ai Santissimi Cuori di Gesù e Maria

Consacrazione al SS. Cuore dí Gesù.

O Gesù dolcissimo, Redentore del genere umano, riguardate a noi umilmente protesi al vostro Altare. Noi siamo vostri, e vostri vogliamo essere; e per poter vivere a Voi più strettamente congiunti, ecco che ognuno di noi oggi spontaneamente si consacra al vostro Santissimo Cuore. Molti purtroppo non vi conobbero mai; molti disprezzando i vostri comandamenti, Vi ripudiarono. O benignissìruo Gesù, abbiate misericordia e degli uni e degli altri; e tutti quanti attirate al vostro Cuore Santissimo. O Signore, siate il Re non solo dei fedeli, che non si allontanarono mai da Voi, ma anche di quei figli prodighi che vi abbandonarono; fate che questi quanto prima ritornino alla casa paterna, per non morire di miseria e di fame. Siate il Re di coloro che vivono nell'inganno dell'errore, e sono separati da Voi per discordia; richiamateli al porto della verità e all'unità della fede, affinchè in breve si faccia un solo ovile e un solo pastore. Siate il Re di tutti coloro che sono avvolti nelle tenebre dell'idolatria e dell'Islamismo; e non ricusate di trarli tutti al lume e al regno vostro. Riguardate finalmente con occhio di misericordia i figli di quel popolo che un giorno fu il prediletto; scenda anche sopra di loro, un lavacro di redenzione e di vita, il Sangue già sopra di essi invocato. Largite, o Signore, incolumità e libertà sicura alla vostra Chiesa, largite a tutti i popoli la tranquillità dell'ordine; fate che da un capo all'altro della terra risuoni questa unica voce: Sia lode a quel Cuore divino, da cui venne la nostra salute; a Lui si canti gloria e onore nei secoli. Così sia.

Consacrazione e Protesta al Cuore Immacolato di Maria.

O Maria, Vergine potente e Madre di misericordia, Regina del cielo e rifugio dei peccatori, noi ci consacriamo al vostro Cuore Immacolato. Vi consacriamo il nostro essere e tutta la nostra vita, tutto ciò che abbiamo, tutto ciò che amiamo, tutto ciò che siamo. Vostri siano i nostri corpi, i nostri cuori, le anime nostre, le nostre abitazioni, le nostre famiglie, la nostra Patria. Vogliamo che tutto ciò che è in noi e attorno a noi Vi appartenga e sia partecipe delle vostre materne benedizioni. E affinchè questa consacrazione sia veramente efficace e duratura, rinnoviamo oggi, ai piedi vostri, o Maria, le promesse del Battesimo e della prima Comunione.

Ci obblighiamo di professare con coraggio e sempre, le verità della fede, di vivere da veri cattolici, sottomessi interamente a tutte le norme del Papa e dei Vescovi uniti a Lui. Ci obblighiamo di osservare i comandamenti di Dio e della Chiesa e in modo particolare la santificazione delle feste. Ci obblighiamo di fare entrare nella nostra vita, per quanto ci sarà possibile, le pratiche consolatrici della religione cristiana e sopratutto la santa Comunione. Vi promettiamo, finalmente, o gloriosa Madre di Dio e tenera Madre degli uomini, di impiegare tutto il nostro cuore nel servizio del vostro culto benedetto, per sollecitare ed assicurare, mediante il dominio del vostro Cuore Immacolato, il dominio del Cuore adorabile del Figlio vostro nelle anime nostre ed in tutte le anime, nella nostra cara nazione e in tutto l'universo; così sia in terra come in cielo. Così sia.

CONSACRAZIONE AI CUORI IMMACOLATI DI GESU' E DI MARIA.

Noi, poveri mortali, che viviamo per la felicità senza mai raggiungerla, perchè 1a cerchiamo fuori di Dio, ricorriamo fiduciosi, o Gesù e Maria, ai vostri Cuori benignissimi, che hanno tanto amato la misera umanità, tanto sofferto per consolarla, tanto operato per salvarla. In essi cerchiamo rifugio e protezione, da essi speriamo aiuti, grazie e conforto, luce e forza nella dura lotta del male contro il bene, nella quale soccomberemo miseramente se Voi, Cuori dolcissimi, non vi moverete a pietà della nostra impotenza.

Agitati dal furore di passioni che non solo non muoiono mai ma che ci assalgono più fortemente quanto più le combattiamo con vigore e tenacia, immersi nelle tenebre dell'ignoranza e circondati da nemici d'ogni genere, chi c'impedirà di cadere nall'abisso, chi se non Voi, Cuori santissimi, ci potrà salvare? Siamo pienamente convinti che Voi soli volete e potete salvarci e perciò in eroi soli mettiamo tutta la nostra fiducia e da Voi soli aspettiamo tutta la nostra protezione nei pericoli dell'anima e del corpo, in vita e in morte, sicuri che non saremo confusi in eterno.

Con questo atto solenne noi intendiamo dare, anzi consacrare a Voi Cuori amabilissimi, non solo tutti i nostri pensieri, affetti, desideri, e azioni, ma anche tutti i sensi del nostro corpo e le potenze dell'anima, ossia, l'albero e i frutti. E ciò in perpetuo, in modo irrevocabile, con impegno solenne e con volontà ferma e risoluta a morire piuttosto che violare le nostre promesse e offendere i vostri Cuori che non hanno verso di noi altri palpiti che di bontà e di misericordia.

Noi Vi vogliamo consolare, Cuori dolcissimi di Gesù e di Maria, con una fedeltà a tutta prova, decisi a lottare contro il male con tanta fermezza da preferire i più orribili tormenti e le più raffinate crudeltà a tutte le gioie e a tutti i tesori della terra, tutti i disonori e le calunnie all'offesa di Dio, la morte più dolorosa e ignominiosa al peccato. La nostra condotta, intemerata e conforme in tutto alla Vostra, o Cuori santissimi, sarà per Voi la testimonianza più cara della nostra fedeltà indefettibile ai vostri aseguarnenti, del nostro amore immenso verso di Voi e della nostra infrangibile volontà a seguirvi in tutto fino alla morte, anche fino alla morte di croce, se così vi piacerà disporre.

Per riparare agli oltraggi, alle ingratitudini e alle innumerevoli offese con le quali vien ripagato il vostro immenso e tenero amore verso le vostre creature, noi risolviamo, Cuori Immacolati, di compiere continui e perfettissimi atti di carità che comprendano tutti gli atti buoni di fede, di speranza nella divina Provvidenza, di offerta del sangue di Gesù alle Persone della SS. Trinità, di lode, di ringraziamenti, di benedizioni, a Voi e a tutta la Corte celeste.

La vostra unione e conformità, Cuori amabilissimi di Gesù e di Maria, raggiunse tale perfezione che tutti i vostri atti sembrava procedessero da un solo ed unico principio, ossia da un solo cuore. Per compiacervi nel miglior modo possibile noi useremo tutti i mezzi e ci sforzeremo a tutto potere d'imitarli e renderci simili in tutto a Voi, profondamente convinti che non esiste un altro mezzo per conseguire il nostro ultimo fine. Con ciò soltanto noi potremo corrispondere ai nostri sublimi ideali, al Vostro immenso amore e renderci degni delle vostre promesse.

Noi sappiamo quanto Vi sia cara la carità e come Voi avete fondato il vostro regno nell'amore di Dio e del prossimo. Vogliamo perciò tutto compiere per vostro amore, tutto dirigere alla vostra gloria e giovare con ogni impegno e in tutto ciò che possiamo al bene del nostro prossimo, sempre pronti a soccorrerci nelle necessità fisiche e specialmente spirituali, sempre disposti a dimenticare, offriamo il sangue e i meriti di Gesù e di Maria e di tutti i Santi per ottenere la conversione dei poveri peccatori e ci obblighiamo a fare tutto il possibile per estendere la vostra sovranità d'amore alle famiglie, alle nazioni, a tutto il mondo.

Benedite tutti i presenti e tutti gli assenti di questa famiglia e fate che tutti i loro nomi siano scritti nei vostri Cuori, rendete saldi i nostri propositi, conservate inalterata in mezzo a noi la pace e rimuovete tutte le difficoltà che c'impediscono di conseguire il nostro ultimo fine.

Noi, non faremo fin da questo cantare a Dio, Uno e Trino, a Voi Corte celeste infinite lodi, benedizioni, ringraziamenti, infiniti atti di amore che comprendano tutti gli atti buoni ciò in eterno senza fine e senza misura.

Fonte: www.preghiereagesuemaria.it