Santo Rosario on line


Meditazioni sulla Madonna di Fatima







Diamo ascolto al Cuore Immacolato di Maria

Nelle sue Memorie Lucia descrive la richiesta avuta in una apparizione, dei cinque sabati da dedicare al Cuore Immacolato di Maria. Di questo abbiamo già parlato in uno dei capitoli precedenti.

In questo momento, alla fine di questo mese mariano, vogliamo ripensare a tutte le parole che la Vergine ha detto a Fatima e vogliamo prendere un impegno: vogliamo darle ascolto! Non basta leggere, non basta commuoversi di fronte al racconto delle apparizioni, non basta dedicare alla riflessione qualche momento della giornata. è venuto il momento di prendere la decisione, ferma e personale, di mettere in pratica quel che Maria ci chiede. Non lo fa di certo per lei, ma quel che ci domanda è solo per il nostro bene! E il nostro bene le sta a cuore più di quanto lo stia a noi!

Maria ci vuole tutti salvi e non ci vuole salvi da soli. Ci affida il mondo intero! Come possiamo rimanere indifferenti di fronte alla sua preoccupazione e al suo amore che la spinge a farci grandi promesse proprio perché noi l'ascoltiamo con più prontezza e fiducia? Iniziamo a vivere la nostra consacrazione, a viverla fino in fondo. Non rimandiamo più a domani, ad un altro momento, non diciamo che abbiamo altre cose da fare o a cui pensare: ne va di mezzo la nostra salvezza e quella dei nostri fratelli. La Madonna aspetta una risposta pronta e generosa.

Riprendiamo la via dei Sacramenti. Non c'è mezzo migliore per purificarci e vivere nella grazia di Dio. Confessiamoci più spesso, andiamo a ricevere più spesso Gesù Eucarestia, coltiviamo e alimentiamo un più intenso amore a questi sacramenti che hanno il potere di cambiare la nostra vita e lasciano a Maria la via aperta per operare miracoli di grazia in noi. Riscopriamo il ruolo fondamentale della preghiera, specialmente del Rosario recitato tutti i giorni e possibilmente in famiglia: riserviamo ad esso una parte importante della nostra giornata, non releghiamolo mai in ritagli trovati a fatica, magari quando la stanchezza e il sonno ci impediscono di offrire le primizie di ciò che abbiamo e di ciò che siamo.

Viviamo nello spinto di riparazione e di offerta, secondo il progetto di Maria che vuole che i suoi figli siano tutti salvi. Riscopriamo il valore e i fondamenti della nostra consacrazione a Lei, rimeditiamo i messaggi lasciati nelle varie apparizioni riconosciute dalla Chiesa, facciamoci anche noi messaggeri di Maria facendone conoscere i desideri e le promesse: questa è una delle chiavi che ci aprono alla felicità, non solo in Cielo, ma anche fin d'ora, qui sulla terra.

Riflessione. La Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria ha il suo grande apostolo in Giovanni Paolo II: ascoltiamolo! Per concludere questo mese mariano, riflettiamo su una delle pagine del Trattato della Vera devozione di San Luigi Maria Grignion di Montfort e proponiamoci di leggerlo tutto appena ne abbiamo la possibilità perché in queste pagine si nasconde un grande tesoro: viene tracciata la via per vivere intensamente lo spirito della Consacrazione a Gesù per mezzo di Maria. "Mio Gesù, per ottenere dalla tua misericordia una vera devozione alla tua santa Madre e poterla diffondere su tutta la terra, fa' che io ti ami ardentemente. Accogli la preghiera di fuoco che ti rivolgo con Sant'Agostino e i tuoi veri amici: "Tu sei il Cristo, il mio padre santo, il mio Dio pieno di misericordia, il mio grande re, il mio pastore buono, il mio unico maestro, il mio potente soccorso, il mio amato bellissimo, il mio pane vivo, il mio sacerdote in eterno, la mia guida alla patria, la mia vera luce, la mia dolcezza santa, la mia strada diritta, la mia sapienza chiarissima, la mia semplicità piena di purezza, la mia concordia piena di pace, la mia sicurissima protezione, la mia eccellente eredità, la mia salvezza nei secoli".

Gesù Cristo, mio amabile Signore! Perché nella mia vita ho amato, perché ho bramato altra cosa fuori di te, Gesù, mio Dio?

Quando non pensavo a te dov'ero? Desidéri miei tutti diventate di fuoco e confluite sul mio Signore Gesù: affrettatevi verso il vostro traguardo: cercate davvero colui che cercate. O Gesù, ogni mio palpito ti ami, trovi in te la sua gioia e la sua ammirazione. Dio del mio cuore e mia eredità, Cristo Gesù, scompaia dentro di me il mio cuore e sii tu a vivere in me; si accenda nel mio spirito la fiamma del tuo amore e divampi in un incendio di amore divino. Arda per sempre sull'altare del mio cuore, bruci il mio essere più intimo, consumi gli abissi della mia anima; nel giorno della mia morte che io ti compaia interamente consumato dal tuo amore. Così sia.

«Ho trascritto questa splendida preghiera di Sant'Agostino perché si potrebbe ripeterla ogni giorno per implorare l'amore a Gesù, l'amore che cerchiamo nella divina Maria» (TVD 67).

Preghiera allo Spirito Santo:

Per vivere il messaggio Facciamo o rinnoviamo la nostra Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria impegnandoci a vivere e a far conoscere il valore di una vita interamente donata a lei perché si realizzino pienamente in ogni uomo i disegni di amore di Dio.

Cuore Immacolato di Maria, venga il tuo Regno.

Fonte: http://www.preghiereagesuemaria.it/libri/fatima%20il%20grande%20messaggio%20mariano.htm