Santo Rosario on line


Le apparizioni di Medjugorje





Le apparizioni a Medjugorje

Non va trascurato che a Medjugorje sono state effettuate centinaia di analisi, controlli medici, test, riscontri, esami psichici, esperimenti sui 6 veggenti da parte di eminenti scienziati di tutto il mondo, senza che sia emerso un solo minimo indizio di falsità. Gli scienziati atei hanno detto che quello che succede non è spiegabile per la scienza e che assolutamente non c'è inganno nei 6 veggenti. Gli scienzia­ti credenti, ovviamente, hanno affermato che davvero la Madonna è Colei che compie quanto sfugge alla scienza e a tutti i più sofisticati strumenti scientifici.

È l'apparizione più studiata da scienziati di tante univer­sità mondiali, esperti, teologi scettici che si sono ricreduti di­nanzi a fenomeni inspiegabili per la scienza.

Non è difficile capire ad occhio se un'apparizione maria­na è vera o è opera di satana. Più avanti indico anche i tre criteri per capire l'origine di un'apparizione, ma chiarisco che solo molta preghiera e il digiuno possono dare una per­cezione oggettiva di un fenomeno spirituale, se si ha dubbio o non si riesce a capire la provenienza dell'apparizione. E un tema molto delicato e va affrontato con umiltà e prudenza.

Nel mondo avvengono centinaia di presunte apparizioni mariane, ma solo poche sono vere, per le prove date. Tra queste, la più importante è quella di Medjugorje.

Chi avversa Medjugorje è spinto da uno spirito di dubbio o è prevenuto e rifiuta prontamente ogni apparizione maria­na. Non appena sente parlare di apparizione si ribella e respinge ogni intervento Divino a favore dell'umanità.

Però mi chiedo: o Dio esiste e deve intervenire sulle vi­cende del mondo o non esiste e non interviene affatto. Ora, noi siamo sicuri che Dio è Padre affezionatissimo verso ognuno di noi, è vivo e vero, non ci abbandona e non vuole lasciarci in potere di satana. Per questo invia la Madonna a parlarci di Lui, ricordarci che Lui esiste, e Lei ci parla con le parole del Vangelo, ci invita ad allontanare il peccato, ci fa riaprire gli occhi, chiusi a causa della vita peccaminosa.

La cecità intellettuale dovuta alla vita corrotta, impedisce di comprendere il soprannaturale. Basterebbe poco per capi­re, bisogna però essere puri o animati da una Fede coerente.

Sono tre i segni che manifestano l'autenticità di un'appa­rizione: fedeltà al Magistero della Chiesa, la vita esemplare del veggente e i frutti. Quindi, la santità di vita, la coerenza evangelica di chi vede la Madonna; le conversioni, i miraco­li e altri frutti che scaturiscono da un luogo di apparizioni. Innanzitutto, si deve controllare il contenuto dei messaggi. Se è la Madonna a parlare, non si troveranno mai parole of­fensive o equivoche, nè accuse o divagazioni non importan­ti. La Madonna è chiara e concreta in ciò che dice e chiede.

Leggendo tutti i messaggi di Medjugorje, non si trova neanche una sola parola equivoca o imprecisa. Esiste nelle parole una linearità e conseguenzialità non umana.

Ecco perché i messaggi di Medjugorje rivestono una im­portanza esclusiva. L'eccezionale importanza dei messaggi dati dalla Madonna a Medjugorje non la scopriamo adesso, solo chi non vuole credere, rimane incredulo e ostinato di­nanzi alla più grande apparizione mariana della storia.

L'importanza di questa apparizione è la presenza della Madonna per più di venticinque anni a Medjugorje, fatto mai accaduto in duemila anni di Cristianesimo. Ma perchè que­sta prolungatissima apparizione a Medjugorje?

Deve esserci un motivo grave se la Madonna per tutti questi anni è apparsa a Medjugorje ed ha richiamato l'uma­nità a convertirsi, a lasciare il cammino di corruzione e di disperazione. Ella ha chiesto con insistenza di tornare a Dio.

A Lourdes apparve 18 volte, a Fatima 6 volte, a Medju­gorje migliaia di volte, cioè, quasi ogni giorno fin dal 24 giu­gno 1981. Perchè questa grandissima preoccupazione da parte della Madonna? Cosa sa Lei di così grave che incom­be sull'umanità, su ognuno di noi? Perchè il suo invito alla conversione è ripetuto tantissime volte?

Non vanno assolutamente sottovalutati i 10 segreti che ha dato ai veggenti, di cui i primi 2 sono avvertimenti per l'u­manità, il 3° è l'apparizione di un segno che si vede e tocca, un segno indistruttibile a Medjugorje, mentre gli altri 7 se­greti - dal 4° al 10°- sono castighi che Dio invierà all'umani­tà a causa del rifiuto di Dio. Si conosce questa distinzione, per il resto sono, appunto, segreti.

"Io, come vostra madre, vi amo e perciò vi ammonisco. Qui ci sono dei segreti, figli miei! Non si sa di che si tratta, ma quando lo si verrà a sapere, sarà tardi! Ritornate alla preghiera! Nulla è più importante di essa.

VORREI CHE IL SIGNORE MI PERMETTESSE DI CHIARIRVI ALMENO IN PARTE I SEGRETI; MA SONO GIÀ TROPPE LE GRAZIE CHE VI OFFRE.

Ascoltatemi, figli miei e riflettete in preghiera su questi miei richiami!" (28 gennaio 1987).

'TUTTI I SEGRETI CHE HO CONFIDATO SI REALIZZERANNO E ANCHE IL SEGNO VISIBILE SI MANIFESTERÀ. Ma non aspettate questo segno per soddisfare la vostra curiosità. Questo, prima del segno visibile, é un tempo di Grazia per i creden­ti. Perciò convertitevi e approfondite la vostra Fede! Quan­do verrà il segno visibile, per molti sarà già troppo tardi" (23 dicembre 1982).

La Madonna ha detto alla veggente Mirjana che 10 gior­ni prima dovrà comunicare il segreto a Padre Peter, dovran­no cominciare il digiuno a pane ed acqua per 7 giorni e 3 giorni prima della manifestazione del segreto il Padre dovrà comunicare al mondo cosa succederà dopo 3 giorni. La con­dizione posta a Padre Peter per accettare questo incarico, è l'obbligo di comunicare il segreto, qualunque cosa contenga. Non potrà astenersi, nè fare altro, perchè ha accettato questa condizione che è stata richiesta dalla Madonna.

Si deduce che il contenuto dei segreti è gravissimo, altri­menti non c'era bisogno di chiedere questa disponibilità. Padre Peter dovrà dire il contenuto del segreto ai mezzi di comunicazione, qualunque esso sia. C'è da riflettere.

Questi 7 segreti si collegano alle 7 piaghe descritte nel­l'Apocalisse, che Dio manderà per punire l'umanità.

E per comprendere meglio la presenza della Madonna a Medjugorje, è necessario meditare questo messaggio del 14 aprile 1982: "Dovete sapere che satana esiste. Egli un gior­no si è presentato davanti al trono di Dio e ha chiesto il per­messo di tentare la Chiesa per un certo periodo con l'inten­zione di distruggerla. Dio ha permesso a satana di mettere la Chiesa alla prova per un secolo ma ha aggiunto: Non la distruggerai! Questo secolo in cui vivete è sotto il potere di satana ma, quando saranno realizzati i segreti che vi sono stati affidati, il suo potere verrà distrutto. Già ora egli comincia a perdere il suo potere e perciò é diventato ancora più aggressivo: distrugge i matrimoni, solleva discordie anche tra le anime Consacrate, causa ossessioni, provoca omicidi. Proteggetevi dunque con il digiuno e la preghiera, soprattutto con la preghiera comunitaria. Portate addosso oggetti benedetti e poneteli anche nelle vostre case. E riprendete l'uso dell'acqua benedetta!".

In questo messaggio è contenuto il motivo della insisten­te presenza della Madonna a Medjugorje: per salvare l'uma­nità dall'attacco finale di satana.

Questo messaggio spiega in quali modi il diavolo si sca­tena contro la Chiesa e contro l'umanità, e spiega inoltre la grande lotta apocalittica che egli ha già iniziato e che noi supereremo solamente se staremo uniti alla Madonna con la Corona del Rosario in mano. Consacrandoci al suo Cuore.

Crescono i pellegrini a Medjugorje e il diavolo non è tranquillo. Si agita come quando non comprese chi fosse quell'Uomo che aveva digiunato nel deserto per quaranta giorni e non aveva mai peccato. Anche lì era molto inquieto, anzi, lo era molto di più perché ricordava benissimo le paro­le di condanna di Dio nell'Eden: "Io porrò inimicizia tra te e la Donna, tra la tua stirpe e la sua stirpe: questa ti schiac­cerà la testa e tu le insidierai il calcagno" (Gn 3,15).

L'attacco che la Madonna ha manifestato a tutte le insi­die che il diavolo causa all'umanità, ha avuto in questi tempi come centro propulsore, soprattutto Medjugorje e il diavolo lo ha compreso bene, tanto che dopo qualche anno dall'ini­zio delle apparizioni, propose a Dio uno scambio: lui non avrebbe più disturbato l'umanità a condizione che la Ma­donna non fosse più apparsa a Medjugorje.

Sembra una proposta di poco conto questa fatta da sata­na a Dio, ma se l'elevatissima intelligenza angelica di questo essere perfido l'ha proposta, vuol dire che ha intuito molto bene che Medjugorje è il luogo dell'offensiva maria­na nel mondo, agli infausti piani malvagi di satana.

Questa proposta evidenzia che le apparizioni di Medju­gorje sono la fase finale della sconfitta di satana, fa risaltare la terribile paura che lui nutre verso la Madonna e la fortis­sima spiritualità che emana Medjugorje, l'orrore che ne pro­va, perché perde potere a causa di questa apparizione.

Qualcuno si chiede: perché il diavolo fin dall'inizio ave­va così tanta paura delle apparizioni di Medjugorje? Cosa ha intuito di distruttivo per sé il diavolo? Perché voleva che ter­minassero subito le apparizioni lì?

Perché la Madonna nei primi anni dava messaggi quasi giornalieri ed erano tutti importantissimi insegnamenti e catechesi per vivere santamente;

con le sue apparizioni istruiva milioni di fedeli e di non praticanti che avevano smarrito la via della perfezione; con le sue parole veniva a riproporre il Vangelo, richia­mava a seguire fedelmente la Parola di Gesù;

indicava i Sacramenti come mezzi di santificazione, par­lando molto spesso dell'Eucaristia e della Confessione;

invitava tutti alla frequenza della Messa domenicale;

chiedeva la nascita dei Gruppi di preghiera ovunque per formare cordate di preghiere, con la recita del Rosario;

chiedeva preghiere per la pace e per la sconfitta dei piani di satana contro l'umanità;

ricordava al mondo intero che Dio esiste e che darà ad ognuno al termine della vita un premio o una condanna;

invitava al perdono, all'amore cristiano, alle virtù, ad una vita coerente al Vangelo;

ha chiesto il digiuno a pane e acqua il mercoledì e il ve­nerdì (pratica spirituale validissima per diverse ragioni);

ha chiesto alle famiglie di vivere santamente e nella fedeltà reciproca (oggi l'adulterio è una moda);

ha detto che la televisione è il mezzo che usa satana per corrompere l'umanità (i genitori mettono una TV in ogni camera dei figli, lasciandoli liberi di vedere tutto);

ha parlato di penitenza all'umanità immersa nel benesse­re spropositato;

ha ricordato che l'unico Signore è Gesù, che la vera reli­gione è quella cristiana anche se ci considera tutti figli;

che il Rosario è la sua preghiera preferita e bisogna reci­tarne quattro Corone al giorno;

che ognuno di noi deve dedicare ogni giorno alcune ore alla preghiera e alla meditazione, perché siamo di passaggio sulla terra e daremo conto a Dio di come abbiamo impiega­to il nostro tempo.

A Medjugorje la Madonna viene come Maestra a indica­re alla Chiesa intera il cammino di santità, viene a parlare di Gesù e del Vangelo con un linguaggio chiaro e inequivoca­bile, perché l'umanità ha bisogno di una Madre così buona e Onnipotente per Grazia. Una Guida insostituibile, perché Gesù stesso La volle come sua Guida e Maestra nella cre­scita umana, fisica, intellettuale.

La voce e la presenza della Madonna a Medjugorje ha richiamato milioni e milioni di fedeli, migliaia di Sacerdoti e Religiosi, senza dimenticare molti Cardinali e Vescovi.

Fonte: PERCHE’ LA MADONNA APPARE A MEDJUGORJE Di Padre Giulio Maria Scozzaro – Associazione cattolica Gesù e Maria.; Intervista a Vicka di Padre Janko; Medjugorje gli anni '90 di Suor Emmanuel; Maria Alba del Terzo millennio, Ares ed. ... ed altri ....
Visita il sito http://medjugorje.altervista.org