Santo Rosario on line


Gennaio, mese dedicato alla Sacra Famiglia





16 gennaio. La Sacra Famiglia e la vita nascosta a Nazareth

"Partì dunque con loro e tornò a Nazareth e stava loro sottomesso" (Le 2, 51). O benedetta anima, amante della Trinità terrestre, la gloriosa Sacra Famiglia, portati ora in questa santa casa, vero spettacolo di bellezza e di virtù! Quanta virtù! fede, speranza, carità, ed ancora prudenza, giustizia, fortezza e temperanza in ogni loro azione, umiltà, obbedienza, modestia, dolcezza e accondiscendenza, gratitudine in ogni Loro relazione, spirito di sacrificio, povertà, mortificazione, pazienza e mortificazione a prova del Loro amore per Dio, preghiera, fedeltà nelle piccole cose, retto uso del tempo, allegrezza santa e serenità d'animo in tutta la loro vita laboriosa e dedita al servizio divino.

Vivi come Loro che nel semplice volgere dei giorni, erano vivificati dalla preghiera, abbelliti di tutte le virtù, ornati di tutte le grazie, arricchiti di tutti i meriti, degni di tutta l'ammirazione!

Oh, apriamo le porte di questa casa benedetta e lasciamo che un pò della santa luce che la riempie irraggi nel mondo!

Oh, leviamo il velo di silenzio che ci nasconde questa esemplarissima famiglia e lasciamo che essa ci appaia davanti in tutto lo splendore della sua grandezza!

C'è tanto bisogno che Gesù, Maria e Giuseppe rimangano in mezzo a noi, esempio e tutela delle nostre case e delle nostre anime, affinché le nostre anime si possano, sul Loro insigne esempio, modellare e sotto la ricchezza della Loro grazia, santificare!

Se poi si vuole stabilire una gerarchia di gradi, è presto fatto: il più grande è colui che sa farsi più piccolo di tutti, è questo poi il significato più profondo e vero della consacrazione alla Sacra Famiglia: per entrarvi è necessaria una tessera particolare: ... e volendoci molto piccoli siamo assicurati del Loro appoggio sicuro... attività difficile a cui le nostre forze di per se stesse non sono capaci senza il soccorso della grazia.

La Sacra Famiglia dispensa veramente tutte le grazie meritate da Gesù, proprio come avviene nelle famiglie ordinarie: il papà guadagna e la mamma prepara e dispensa il cibo e il necessario per tutti.

L'umanità, senza saperlo, ha il suo centro nella piccola casetta di Nazareth: qui vi abita San Giuseppe, l'uomo santissimo. Maria, l'Immacolata e Gesù il Figlio Unigenito del Padre, colui che è nato santo (Le 1, 35) e nel quale abita sostanzialmente la pienezza di Dio (Col 2,9).

Quante volte gli abitanti di Nazareth avranno pronunciato con pietà ed affetto i loro santi nomi, così dobbiamo fare anche noi. Invocare i nomi di Gesù, Maria e Giuseppe è essere salvi, credere in questi nomi è arrivare ad essere figli di Dio, pregare in questi nomi è essere sicuri di venire ascoltati.

CONSACRAZIONE AI TRE SACRI CUORI
Sacro Cuore di Gesù, Cuore Immacolato di Maria, e Cuore Castissimo di San Giuseppe, io vi consacro in questo giorno, la mia mente, le mie parole, il mio corpo, il mio cuore e la mia anima perché la vostra volontà sia fatta attraverso di me in questo giorno. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

NOVENA ALLA SANTA FAMIGLIA
Secondo giorno: Vi salutiamo umilmente, o misericordiosissima Santa Famiglia, Gesù, Maria, Giuseppe; e per la bontà ineffabile con la quale accoglieste i pastori al presepio, ricevete, vi supplichiamo, la nostra famiglia sotto il manto della vostra protezione, e soccorretela in tutti i suoi bisogni spirituali e temporali. Gloria al Padre.

Lodato sempre sia il santissimo nome di Gesù, Giuseppe e Maria. Fonte: www.preghiereagesuemaria.it