Santo Rosario on line


Gennaio, mese dedicato alla Sacra Famiglia





23 gennaio

Meditiamo quest'oggi sulla generosa obbedienza della Sacra Famiglia, sempre pronta e sollecita nell'adempimento della volontà di Dio.

L'Immacolata obbedisce alle parole dell'Angelo e riconosce in esse la volontà di Dio. Ella si proclama l'ancella del Signore ed è lieta di servire il suo Creatore, pur sapendo che ciò significava anche soffrire. San Giuseppe, uomo giusto, anch'egli è obbediente alla voce dell'Angelo, sempre docile alle ispirazioni di Dio, sempre uniforme al suo volere, tanto da essere la guida sicura e certa per Gesù e Maria.

Contempliamoli i Santi Sposi, sempre soggetti ed obbedienti alle prescrizioni della Legge mosaica. E così anche il Figlio di Dio docile e sottomesso a Giuseppe e a Maria, obbedendo a loro obbediva al Padre Celeste, di cui i Santi Sposi erano l'immagine qui in terra. Quale tesoro di virtù è dunque l'obbedienza!

Obbedienza ai Comandamenti di Dio, obbedienza alla Chiesa, al Papa, a tutto ciò che da lui ci viene insegnato in materia di fede e di morale, obbedienza al confessore, al direttore spirituale: chi obbedisce non fallisce.

Esempio
Per onorare la Sacra Famiglia bisogna gelosamente conserv rsi in grazia di Dio. - Il Beato Bianchi d Ila Congregazione dei Barnabiti, tenerissimo amante della Sacra famiglia, ne raccomandava caldamente la devozione a quanti si recavano da lui (ed erano innumerevoli e di ogni condizione sociale) per consigli spirituali. Un giorno fu visto piangere inconsolabilmente; quando gli fu chiesto il motivo, disse più con le lacrime e i sospiri che con le parole: «Ah! mi fu detto che quel tale stanotte ha perso la grazia di Dio.... », e di nuovo tornò a piangere e a pregare per quell'infelice.

Preghiera
O Famiglia Santa e mansuetissima, calmate voi i nostri sdegni, frenate voi le nostre ire, ed otteneteci il perdono delle nostre impazienze riempiendoci di quello spirito di santa mansuetudine che solo può renderci sicuri del Paradiso. Amen.

Pratica. Tre baci al Santo Crocifisso.

Giaculatoria. Gesù, Giuseppe e Maria, datemi pazienza, datemi amore!

CONSACRAZIONE ALLA SACRA FAMIGLIA
(Approvata dal Papa Alessandro VII, 1675)

Gesù, Maria, Giuseppe, che avete composto la più casta, la più perfetta, la più Santa Famiglia che ci sia mai stata, per essere il modello di tutte le altre, io (nome) alla presenza della Santissima Trinità, Padre e Figlio e Spirito Santo e di tutti i Santi e Sante del Paradiso, oggi scelgo voi e i santi Angeli per miei protettori, patroni e avvocati e mi dono e consacro interamente a voi, facendo un fermo proposito e una forte risoluzione di non abbandonarvi mai né di permettere che sia detta o fatta alcuna cosa contro il vostro onore, per quanto è in mio potere. Vi supplico dunque di ricevermi per vostro servitore, o servo perpetuo; assistetemi in tutte le mie azioni e non abbandonatemi nell'ora della morte. Amen.

Fonte: www.preghiereagesuemaria.it