Santo Rosario on line


Gennaio, mese dedicato alla Sacra Famiglia





17 gennaio

Quanto profonda era l'adorazione di Giuseppe e Maria nel vivere insieme a Gesù.

La loro vita nascosta di Nazareth era una continua adorazione, in un intimo silenzio pieno di Dio.

I loro occhi non si staccavano mai dal Divino Infante, la loro fede riconosceva in quel tenero Bambino il loro stesso Creatore fattosi debole creatura.

I loro Cuori non si distoglievano mai da Lui, pulsavano solo per Lui. Quanto avrà ricambiato Gesù l'umile adorazione dei suoi Santi Genitori! Mentre Giuseppe e Maria adoravano il Bambino Gesù, erano le loro stesse anime a nutrirsi di Lui.

Consideriamo, inoltre, come anche a noi è data la stessa grazia, di adorare Gesù nel SS. Sacramento dell'Altare.

Adoriamolo spesso in compagnia di Maria e di Giuseppe, figurandoci di trovarci nella casetta della Santa Famiglia Sarà Lui a nutrire la nostra anima, a distoglierci la mente da tanti pensieri vani e a innalzarci alla contemplazione delle realtà celesti. Troviamo ogni giorno, quanto più ci è possibile, del tempo per visitare il nostro Dio, che si nasconde per noi sotto un velo di pane. Gesù allora, come a Giuseppe e a Maria, parlerà al nostro cuore, facendoci trasalire di gioia.

Esempio
Per onorare la Sacra Famiglia bisogna diventare molto obbedienti. - Quella frase: «E stava loro sottomesso», era sempre impressa nella mente e nel cuore dei più grandi Santi, i quali furono tutti veri prodigi d'obbedienza, come San Giuseppe da Copertino, che solo l'obbedienza richiamava dalle estasi più meravigliose; come San Giuseppe Calasanzio che, ottantenne, si inginocchiava obbediente davanti al Superiore il quale, Dio permettendolo, era diventato un suo atroce persecutore; come Santa Teresa che, per obbedienza, si diceva pronta a gettarsi anche nel fuoco.

Preghiera
O Famiglia eccelsa e divinissima, vi supplichiamo di farci sempre più degni delle comunicazioni divine così da meritare la corona immortale della vita eterna. Amen.

Pratica. Leggere per un quarto d'ora un libro devoto o recitare il Santo Rosario.

Giaculatoria. Gesù, Giuseppe, Maria, date pace, date amore all'anima mia.

CONSACRAZIONE ALLA SACRA FAMIGLIA
(Approvata dal Papa Alessandro VII, 1675)

Gesù, Maria, Giuseppe, che avete composto la più casta, la più perfetta, la più Santa Famiglia che ci sia mai stata, per essere il modello di tutte le altre, io (nome) alla presenza della Santissima Trinità, Padre e Figlio e Spirito Santo e di tutti i Santi e Sante del Paradiso, oggi scelgo voi e i santi Angeli per miei protettori, patroni e avvocati e mi dono e consacro interamente a voi, facendo un fermo proposito e una forte risoluzione di non abbandonarvi mai né di permettere che sia detta o fatta alcuna cosa contro il vostro onore, per quanto è in mio potere. Vi supplico dunque di ricevermi per vostro servitore, o servo perpetuo; assistetemi in tutte le mie azioni e non abbandonatemi nell'ora della morte. Amen.

Fonte: www.preghiereagesuemaria.it