Santo Rosario on line


Gennaio, mese dedicato alla Sacra Famiglia





13 gennaio

Ogni mattina Gesù va nella piccola bottega ad aiutare San Giuseppe e il Santo spesso piange di gioia e di commozione perché ha accanto a sé, vivo, il Dio eterno. Quante volte durante la giornata San Giuseppe si ferma mentre lavora, per fissare le sue pupille sul Dio-Bambino, senza dire una parola, ma parla e ama il suo Cuore. Rimane immobile a guardare il suo Dio, contempla e adora. Molte volte Gesù Bambino chiede a San Giuseppe di voler imparare a costruire attrezzi, e il Santo sorride al Bambino per farlo contento, ma subito si nasconde e piange nel pensare che Dio, Creatore di tutto ciò che esiste, chiede a lui di insegnarli un mestiere.

Per il resto, San Giuseppe, è inebriato di gioia, è felice come nessun uomo, è il prediletto di Gesù e di Maria.

Che pace in questa casetta! Che semplicità, modestia, bontà, concordia, parsimonia, laboriosità, discrezione, dolcezza! Tutto scaturisce dalla Carità, praticata in modo soprannaturale.

Uniamoci anche noi ed accompagniamo nel viaggio della nostra vita Maria e Giuseppe, e con essi accompagniamo il Re del cielo che ha voluto nascere in una stalla e fare la prima comparsa nel mondo da bambino, il bambino più povero e abbandonato che mai è nato tra gli uomini. E preghiamo Gesù, Maria e Giuseppe che per i meriti delle pene che essi patirono nella casetta di Nazareth, ci accompagnino nel viaggio che noi stiamo facendo all'eternità. O beati noi, se nella vita e nella morte saremo sempre accompagnati da questi tre grandi Personaggi!

Esempio
Per onorare la Sacra Famiglia bisogna essere servi fedeli di Gesù Cristo. - Quanti contrasti da Satana e dai suoi seguaci dovette sostenere, nella sua ardua impresa, quel grande apostolo delle Indie e fedele servo di Gesù, il Saverio! Ma nei Nomi santissimi di Gesù, di Giuseppe e di Maria, raccolto un gruppo di ferventi cristiani, lo manda incontro ad un esercito di barbari aizzati del demonio e... vinsero e diedero gloria al Signore, sempre mirabile nei suoi Santi.

Preghiera
O Santa Famiglia concedeteci una generosa fedeltà ai nostri doveri e aiutateci ad essere sempre attenti a non perdere mai la grazia del Signore. Amen.

Pratica. Baciare le piaghe del Crocifisso.

Giaculatoria. Gesù, Giuseppe e Maria, conservatemi fedele a Dio.

CONSACRAZIONE ALLA SACRA FAMIGLIA
(Approvata dal Papa Alessandro VII, 1675)

Gesù, Maria, Giuseppe, che avete composto la più casta, la più perfetta, la più Santa Famiglia che ci sia mai stata, per essere il modello di tutte le altre, io (nome) alla presenza della Santissima Trinità, Padre e Figlio e Spirito Santo e di tutti i Santi e Sante del Paradiso, oggi scelgo voi e i santi Angeli per miei protettori, patroni e avvocati e mi dono e consacro interamente a voi, facendo un fermo proposito e una forte risoluzione di non abbandonarvi mai né di permettere che sia detta o fatta alcuna cosa contro il vostro onore, per quanto è in mio potere. Vi supplico dunque di ricevermi per vostro servitore, o servo perpetuo; assistetemi in tutte le mie azioni e non abbandonatemi nell'ora della morte. Amen.

Fonte: www.preghiereagesuemaria.it