Santo Rosario on line


Don Bosco ritorna

IL GIOVANE CRISTIANO RISPETTA LE CHIESE E I SACERDOTI





Poiché tu, o caro giovane, SEI CRISTIANO, devi amare e rispettare tutto ciò che appartiene a Gesù Cristo, specialmente le chiese e i sacerdoti. La chiesa è la casa di Dio nella quale andiamo per pregare. Entrando in Chiesa fatti il segno della Croce con l'acqua benedetta e poi genuflettiti fino a terra dicendo a Gesù che sta nel Tabernacolo: «Gesù, mio Dio, ti adoro e ti amo!». Poi inginoc­chiati nel banco e prega con raccoglimento.

Se sei con dei compagni non lasciarti distrarre ridendo o parlando senza necessità: basta una parola o un sorriso per rovinare tutta la preghiera e dare cattivo esempio agli altri. San Stanislao Kostka stava in Chiesa con tanta devozione che sovente non sentiva neppure i genitori che lo chia­mavano quando era ora di tornare a casa.

Ti raccomando anche di avere un grande rispetto per i sacerdoti e per i religiosi, pregando per loro affinché siano santi per poter santificare le anime. Quando parli di loro abbi come norma questo detto: «Dei ministri di Dio o parlar bene o tacere».

Da ultimo voglio esortarti a non aver vergogna di dimostrarti cristiano anche fuori di Chiesa. Perciò quando passerai davanti a una chiesa o a qualche immagine della Madonna, saluta Gesù e Maria con un segno di croce o altro gesto di vene­razione. Ti mostrerai così vero cristiano e Dio ti ricolmerà di benedizioni per il buon esempio che avrai dato al tuo prossimo.

Fonte: Don Bosco ritorna - IL GIOVANE CRISTIANO RISPETTA LE CHIESE E I SACERDOTI