Santo Rosario on line


SESTA


Orazione in silenzio.

Segno della croce.

V. O Dio, vieni a salvarmi.
R. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen.

INNO

Autor della nostra salvezza
ricorda che un dì il nostro corpo
hai preso, nascendo nel tempo,
da Vergine pura e illibata.

Maria, che sei Madre di grazia
e Madre di misericordia,
proteggici tu dal nemico
e accoglici in punto di morte.

O Madre del nostro Signore,
del Figlio coeterno col Padre,
concedi il tuo aiuto a noi tutti
che in te il rifugio cerchiamo.

O Vergine per il tuo Figlio,
il Padre e il Paraclito Santo,
assistici al nostro tramonto
e rendi sicura la morte.

Sia gloria a te, nostro Signore,
che sei dalla Vergine nato,
al Padre e allo Spirito Santo
per sempre nei secoli eterni. Amen.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen.

Salmo 118, 41-48
Vau

Ho deciso di osservare le tue parole.

Venga a me,
Signore, il tuo amore, *
la tua salvezza
secondo la tua promessa.

A chi mi insulta darò una risposta, *
perché ho fiducia nella tua parola.

Non togliere dalla mia bocca
la parola vera, *
perché spero nei tuoi giudizi.

Osserverò continuamente la tua legge, *
in eterno, per sempre.

Camminerò in un luogo spazioso, *
perché ho ricercato i tuoi precetti.

Davanti ai re
parlerò dei tuoi insegnamenti *
e non dovrò vergognarmi.

La mia delizia
sarà nei tuoi comandi, *
che io amo.

Alzerò le mani
verso i tuoi comandi che amo, *
mediterò i tuoi decreti.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen.

Salmo 118, 49-56
Zain

Ho deciso di osservare le tue parole.

Ricòrdati della parola
detta al tuo servo, *
con la quale mi hai dato speranza.

Questo mi consola nella mia miseria: *
la tua promessa mi fa vivere.

Gli orgogliosi
mi insultano aspramente, *
ma io non mi allontano dalla tua legge.

Ricordo i tuoi eterni giudizi, o Signore, *
e ne sono consolato.

Mi ha invaso il furore
contro i malvagi *
che abbandonano la tua legge.

I tuoi decreti sono il mio canto *
nella dimora del mio esilio.

Nella notte ricordo il tuo nome,
Signore, *
e osservo la tua legge.

Tutto questo mi accade *
perché ho custodito i tuoi precetti.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen.

Salmo 118, 57-64
He

Ho deciso di osservare le tue parole.

La mia parte è il Signore: *
ho deciso di osservare le tue parole.

Con tutto il cuore ho placato il tuo volto: *
abbi pietà di me secondo la tua promessa.

Ho esaminato le mie vie, *
ho rivolto i miei piedi
verso i tuoi insegnamenti.

Mi affretto e non voglio tardare *
a osservare i tuoi comandi.

I lacci dei malvagi mi hanno avvolto: *
non ho dimenticato la tua legge.

Nel cuore della notte
mi alzo a renderti grazie *
per i tuoi giusti giudizi.

Sono amico di coloro
che ti temono *
e osservano i tuoi precetti.

Del tuo amore, Signore,
è piena la terra; *
insegnami i tuoi decreti.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen.

Ant. Maria serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore.

CAPITOLO
At 1,14
Tutti erano perseveranti e concordi nella preghiera, insieme ad alcune donne e a Maria, la madre di Gesù, e ai fratelli di lui.
R. Rendiamo grazie a Dio.
V. Nella tua bellezza e nella tua maestà.
R. Avanza trionfante e regna.

ORAZIONE
O Dio, Padre misericordioso, soccorri la nostra debolezza, e per intercessione di Maria, Madre immacolata del tuo Figlio, fa’ che risorgiamo dal peccato alla vita nuova. Per Cristo nostro Signore.
Qualora non seguisse nessun altro Ufficio, la conclusione dell’orazione è quella lunga:
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

V. Signore, ascolta la mia preghiera.
R. A te giunga il mio grido.
V. Benediciamo il Signore.
R. Rendiamo grazie a Dio.
V. Le anime di tutti i fedeli defunti per misericordia di Dio riposino in pace.
R. Amen.

ANTIFONA
Salve, o Regina di misericordia, dolcezza della vita e speranza nostra, salve. A te ricorriamo, noi esuli figli di Eva: a te sospiriamo gementi e piangenti in questa valle di lacrime. Orsù, dunque, avvocata nostra, rivolgi a noi quegli occhi tuoi misericordiosi. E mostraci benigno, dopo questo esilio, Gesù, il frutto benedetto del tuo seno. O clemente, o pia, o dolce Maria.