Santo Rosario on line


Novena a San Giovanni apostolo
Primo giorno
I. Per quell’ammirabile prontezza con cui voi, o glorioso s. Giovanni, abbandonaste la rete e la barca per seguitar Gesù Cristo che vi chiamò al suo apostolato, otteneteci, vi preghiamo, la grazia di seguir sempre fedelmente la voce del Signore, così nelle interne inspirazioni, come nei consigli di coloro che ci dirigono nel suo nome.

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli.

II. Per quell’angelica purità che formò sempre il vostro carattere, e vi meritò i privilegi più singolari d’essere cioè il discepolo prediletto di Gesù Cristo, di riposar sul petto, di contemplare la sua gloria, di assistere da vicino ai prodigi i più stupendi, e finalmente di esser dalla bocca stessa del Redentore dichiarato figlio e custode della divina sua Madre otteneteci, vi preghiamo, o glorioso s. Giovanni,la grazia di custodir sempre golosamente la castità conveniente al nostro stato, e di evitare tutto quello che la potrebbe offendere menomamente, onde meritarci le grazie le più distinte, e specialmente la protezione della santa vergine Maria, che è la caparra la più sicura della perseveranza nel bene e della beatitudine eterna.

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli.

III. Per quell’abbondanza di lumi soprannaturali di cui foste arricchito, o glorioso S. Giovanni, per cui rivelaste alla terra i più sublimi arcani del cielo, e prenunziaste alla Chiesa così i combattimenti che doveva sostenere, come i trionfi che doveva riportare sopra ogni genere di nemici, otteneteci,vi preghiamo la grazia di vivere sempre nella fede di questa Madre universale dei veri figliuoli di Dio, e di tenere una tale condotta che serva ad accrescere la sua gloria.

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli.

IV. Per quell’eroica intrepidezza con cui voi, o glorioso s. Giovanni, assisteste alla morte di Gesù Cristo sul monte dei dolori, e vi lasciaste per la confessione del suo nome immergere nell’olio bollente, rilegare in esilio, condannare ai lavori delle miniere, otteneteci, vi preghiamo, la grazia di sopportare con inalterabile rassegnazione tutte le avversità di questa vita, e di essere sempre disposti ad ogni tormento, e anche alla morte, anzichè tradire la causa della verità o della giustizia.

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli.

V. Per quella tenerissima carità che formò sempre il vostro carattere, o glorioso s. Giovanni, e che non cessaste mai d’inculcare con la voce e con gli scritti a tutti quanti i fedeli, per cui, sebbene decrepito, correste a spron battuto fra le selve più inospite e le balze più dirupate per ricondurre sul buon sentiero quel giovine infelice che, pervertito da rei compagni, s'era così dilungato dai vostri santi suggerimenti da diventare capo squadra d’assassini, otteneteci, vi preghiamo, la grazia d’attendere con ogni impegno all’imitazione delle vostre virtù, e specialmente della carità, onde assicurarci la vostra protezione in questa vita, e l’eterna partecipazione alla vostra gloria nell’altra.

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli.