Santo Rosario on line


Novena a San Bernardo di Chiaravalle
Terzo giorno
I. Ammirabile S. Bernardo, che, dopo essere stato la delizia dei genitori con l’innocenza dei vostri costumi, diveniste modello dei religiosi con l’austerità della vostra penitenza, con il fervore della vostra pietà, con la continua vostra applicazione alla preghiera, al travaglio e a tutti gli altri doveri del vostro stato, onde aveste poi la consolazione dì trarre con voi nelle vie della santità tutta la vostra famiglia e un infinito numero di persone assai distinte nel mondo, impetrateci dal Signore la grazia di formar sempre con la nostra condotta la delizia dei nostri maggiori, affine di essere nel tempo stesso l’edificazione e lo specchio di tutti i nostri fratelli.

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli.

II.Ammirabile s. Bernardo che avanzandovi nella santità a misura che vi avanzavate negli studi, portaste un odio così grande ad ogni colpa da seppellirvi fino al collo in uno stagno gelato per punire una leggera curiosità dei vostri occhi, e foste poi così mortificato in tutti i sensi da non saper dopo un anno di noviziato come fosse la volta della vostra chiesa, da perdere per modo il gusto di tutti i cibi terreni da mangiare e bevere senza avvedervene le cose più spiacevoli e nauseanti, come sevo per butirro, ed olio per acqua, impetrateci dal Signore la grazia di mortificare continuamente, a somiglianza di voi, tutti i nostri disordinati appetiti, e di espiare spontaneamente con l’esercizio della penitenza così le offese che gli abbiam fatto, come quelle che avessimo la disgrazia di fargli nell'avvenire.

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli.

III. Ammirabile s. Bernardo, che, cambiato da discopoio in maestro, divenuto fondatore dell’Ordine di Chiaravalle, vedeste i vostri disegni prosperati per modo da fondare voi solo ben cento o sessanta monasteri, da annoverare tra i vostri allievi quelli che meritarono oi l’onore del Sommo pontificato, da vedere umiliati davanti a voi ad implorare consigli e direzione, non solo i principi ed i re, ma ancora i vescovi ed i Papi, da ottenere la cessazione dei pubblici tumulti e dei più clamorosi litigi, riconciliando i popoli coi prelati, ed i prelati coi monarchi, impetrate dal Signore la grazia di travagliare continuamente per la sua gloria e di camminare così fedelmente la strada dei suoi precetti, da meritarci in ogni cosa la sua speciale assistenza.

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli.

IV. Ammirabile s. Bernardo, che scorrendo da apostolo tutti i regni d’Occidente, portaste dappertutto la pace e l’allegrezza, decidendo le questioni lo più difficili, ultimando gli affari più scabrosi, assistendo a tutti i consigli, confutando tuttì gli orrori, convertendo gli empii più induriti, e specialmente il famoso Guglielmo duca di Aquitania, cui vedeste cader per terra semivivo, poi cambiarsi nel più fervido penitente, dacchè voi, staccandovi appositamente dal sacro altare, vi prosentaste davanti a lui con l’Ostia sacramentata, otteneteci dal Signore la grazia di sparger dovunque con la nostra vita il buon odore di Cristo, o di avere a vostra somiglianza una fede sempre viva, un amor sempre ardente alla santissima Eucaristia, che è il principale decoro del Cristianesimo, o il tesoro più prezioso dei cristiani.

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli.

V. Ammirabile s. Bernardo, che, malgrado le tante vostro occupazioni, i continui vostri viaggi, l’incostanza della vostra saluto, non desisteste mai dalle vostre meditazioni, dalle vostre preghiere, dalle vostre penitenze, o non contento d’annunziare a viva voce la parola di Dio, componeste ancora le opere le più importanti che vi meritarono i titoli gloriosissimi di Dottore o di Padre della Chiesa, ed aumentaste senza numero i divoti di Maria col parlare continuamente dei di lei pregi e della potenza del suo patrocinio, otteneteci dal Signore la grazia di perseverare fino alla morte negli esercizii della pietà e della penitenza convenienti al nostro stato, o di professar sempre fervorosissima la divozione alla comun madre Maria, senza l’intercessione della quale, giusta i vostri insegnamenti, è presunzione e follia lo sperare anche la minima grazia.

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli.